La Celebrazione

IMMACOLATA

In questo tempo di Avvento siamo chiamati come Maria a dire il nostro si a Dio. "Eccomi, sono la serva del Signore". Dalla sua fedenacque Gesù e pure la Chiesa. Perciò, insieme ad Elisabetta che esclamò "Beata colei che ha creduto nell'adempimento delle parole del Signore" ogni generazione la proclama beata. Giusy

Maria intercedi tu presso Dio per tutti gli esseri umani che soffrono il dono della rassegnazione e della pace, pace dei cuori e delle famiglie, ti affidiamo le vittime e i tanti feriti della tragedia di Rieti dove è esplosa una cisterna, la tua presenza Materna dia ad ogni uomo di guardare in alto per non smarrire la bellezza che Dio ha posto in noi. Enza

Grazie Signore Gesù per il Si di Maria, grazie perché l’hai scelta così come ella è: umile, docile alla Tua Parola ed alla Tua volontà, Lei la donna del cammino  è il nostro modello, l’unica a cui tutti dovremmo somigliare. Lode a Te Spirito Santo che nell’annuncio dell’Angelo Gabriele e nell’Eccomi di Maria hai portato a compimento il Tuo progetto di salvezza per tutti gli uomini. A Te la nostra lode Gesù, a Te che ci riempi di vita, a Te che rendi fertile il nostro cuore facendo germogliare la vita dentro ognuno di noi.. Lode e Gloria a Te Signore Gesù. Daniela

 scarica il documento

I DOMENICA D’AVVENTO ANNO C

Inizia il tempo dell'Avvento, cioè il tempo dell'attesa della venuta del Signore. Gesù ci raccomanda di stare attenti a noi stessi, a che i nostri cuori non si appesantiscano con affanni, denaro, potere. Ci invita ad essere liberi, leggeri, è Lui che ci dà la speranza. "Vegliate in ogni momento" tutto diventerà grazia e, anche se devastati dal peccato, saremo rigenerati dalla forza dello Spirito Risorto. Enza

In questo inizio dell'anno liturgico ti presentiamo Padre il nostro cammino sia personale che di comunità, ti preghiamo perchè nei nostri cuori possa sempre ardere il desiderio di Te e della Tua Parola, Padre Santo tu che conosci le nostre debolezze, fa che non ci lasciamo distrarre dagli affanni di ogni giorno, ma che possiamo vigilare ed essere pronti a rispondere con gioia alla tua chiamata. Daniela

Ti ringraziamo o Dio perchè ancora una volta scegli di restare con noi, di guardarci con i Tuoi occhi di Padre, perchè nel dolore e nel pianto, nelle delusioni e nelle sconfitte, ci apri davanti ai nostri occhi una speranza concreta e sconfinata. Signore Gesù grazie perchè all'inizio di questo nuovo cammino oggi, ci fai comprendere che, poichè siamo in viaggio verso la Gerusalemme celeste non dobbiamo appesantirci con problemi terreni, con affanni, con il denaro, con il potere, con cose che non porteremo con noi, ma dobbiamo restare leggeri, liberi, e solo distaccandoci da queste cose potremmo esserlo. Grazie a Te unica vera luce di salvezza che hai provato sulla Tua pelle l'angoscia di morte e che, per questo, rimani ieri, oggi e sempre, la roccia su cui poggiare la nostra speranza. Lode e Gloria a Te Signore Gesù. Maria Grazia