La Celebrazione

III DOMENICA DI PASQUA

Grazie al cammino fatto con l'esperienza personale di Cristo, con la preghiera e con la chiesa, ogni cristiano può diventare testimone di Gesù Risorto. E questa testimonianza è credibile dal modo di vivere gioioso, coraggioso, mite, misericordioso, senza perdere mai la speranza, ma affidandosi a Lui. Venerina

Grazie Gesù perchè vieni a cercarci per le strade sperdute del nostro mondo, dei nostri pensieri vuoti e banali che ci distolgono dalle cose vere, e da Te, che ci cammini accanto, eppure noi non ti vediamo, non ti sappiamo riconoscere. Grazie perchè continui a "spezzarti" per tutti noi, che, come i discepoli di Emmaus, abbiamo bisogno della Tua Parola e del Tuo Corpo per risvegliare la speranza "sepolta" di ritrovare la direzione giusta. Lode e Gloria a Te, Signore Gesù. Fabiola
 
Stiamo per iniziare un mese Mariano intenso dove la Benedizione Pasquale raggiungerà tante nostre Famiglie mentre la Madonnina porterà la gioia di Gesù Risorto in tutte le nostre strade, Signore fa che la Mensa Eucaristica che celebreremo nei quartieri possa sempre essere luogo di incontro gioioso con Te, dove la Parola e il Pane spezzato diventano l'energia vitale per sostenere il nostro cammino nella via tracciata dalle Beatitudini.


 scarica il documento

V DOMENICA DI QUARESIMA

Cristo non si rassegna ai sepolcri che ci siamo costruiti con le nostre scelte di male e di morte, ci invita, quasi ci ordina di uscire dalla tomba in cui i nostri peccati ci hanno sprofondato. Lilly

Signore Gesù, che ti commuovi davanti alla tomba di Lazzaro, rendici attenti alle sofferenze e ai bisogni dei nostri fratelli, solidali e solleciti nel dare quelle risposte che sono in nostro potere. Mentre oggi offriamo la nostra generosità per sostenere la grande missione di Pepe ti affidiamo i bambini della strada calpestati da tente ingiustizie e da tante nostre indifferenze, a te non fa male il peccato commesso ma il bicchiere d'acqua non dato al nostro fratello.

 scarica il documento

IV DOMENICA DI QUARESIMA

La luce rischiara l'oscurità, libera dalla paura che le tenebre diffondono, ci orienta permettendoci di riconoscere la via della salvezza di Dio poichè Egli ha creato la luce prima di creare l'universo. Lui è la luce, è la vita, è la verità, è la libertà. Caterina

Sei tu Gesù la luce vera venuta in questo mondo. Senza di te io sono un cieco immerso nel buio più fitto. Solo tu puoi aprire i miei occhi! Grazie Signore perchè ci vieni a cercare mentre siamo fragili e incoerenti e ci sollevi dalla disperazione per offrirci amore e dignità nuova. Tu vedi la nostra tenebra e desideri illuminare la nostra conoscenza, i nostri sensi. Ci doni la luce della fede che ci aiuta a guardare al cuore delle persone e non le cose esteriori sei quella luce del mondo che illumina il cuore prima ancora degli occhi, e permette al mondo di guarire dal buio spirituale che divide gli uomini tra di loro, li porta a giudicarsi e separarsi, e alla fine ad eliminarsi a vicenda. Sono cieco se nel prossimo vedo solo il suo corpo, la sua professione, il suo stato economico, i suoi successi e insuccessi, la sua razza, le sue scelte e i suoi fallimenti, le sue buone e cattive  azioni. Ci vedo veramente se nel prossimo vedo un uomo, una donna, qualcuno da amare nel profondo e che nonostante tutte le differenze, come me, desidera essere amato e amare. Sono cieco se vedo me stesso solo in base al mio aspetto fisico, ai miei successi e insuccessi, capacità o vizi. Ci vedo veramente se mi vedo come mi vede Dio, che osserva la mia anima, e la vede e la ama. Grazie o Dio perchè mi vedi... e mi ami. Lode e Gloria a Te, Signore Gesù. Carmelina
 
Per tutti noi che partecipiamo al cammino di fede, affinchè possiamo liberarci dalle nostre chiusure che ci vengono dal peccato, dagli errori, dagli sbagli e, come il cieco guarito aprirci alla vera luce, a Dio, senza paura e rinascere così a vita nuova. Giusy

 scarica il documento

III DOMENICA DI QUARESIMA

Oggi la liturgia ci parla di acqua viva, che indica la forza dello Spirito per il quale possiamo crescere come figli di Dio e rivelare agli altri il Dio di Gesù. Il colloquio di Gesù con la donna samaritana apre un orizzonte di salvezza a tutta l'umanità, al di là di barriere e pregiudizi: la vera adorazione di Dio non è legata a condizionamenti umani, ma alla disponibilità a lasciarci guidare dallo Spirito. Giuseppe

Grazie Gesù perchè trovarsi al pozzo e dialogare con Te è gioia immensa e inattesa, Tu forestiero, che scavi con lo sguardo e vai alla ricerca della sposa assetata, Tu giudeo che nascondi e conosci i segreti; Tu Messia supremo e volto di Dio ti fai dono che disseta con la sorgente della verità e della vita; acqua che zampilla nel pozzo del nostro  cuore. Lode a Te Gesù che parli a noi in spirito e verità e ti fai cibo e volontà del Padre. Gloria a Te Gesù che rafforzi la nostra fede, riempi il cuore e ci fai comprendere che dobbiamo lasciare a terra le brocche vuote del falso amore e della sete che sa di sale. Lode e Gloria a Te, Signore Gesù. Caterina
 
Da quattro anni papà Francesco è  al timone della barca che è  la chiesa di Dio, o Spirito Santo, illumina il suo cammino, affinché  possa guidarla da buon pastore con saggezza  ed umiltà,  gettando le reti in modo da pescare  tanti fedeli smarriti a causa delle tante tentazioni, rendendolo così  sempre  più  forte  e solida  e  difendendola  dalla insidie del maligno. Venerina

 scarica il documento

II DOMENICA DI QUARESIMA

Poniamo oggi particolare attenzione al Vangelo, dove sul monte Tabor gli Apostoli fanno esperienza di tutta la Santissima Trinità: il Figlio si trasfigura davanti a loro, il Padre fa udire la sua voce e la nube luminosa dello Spirito li avvolge. Eppure di lì a poco saranno testimoni di un evento che metterà a dura prova la loro fede. Vedranno quello stesso volto soffrire per i peccati di tutti gli uomini. Orietta

Grazie Signore Gesù che ci aiuti a comprendere il mistero della trasfigurazione, ascoltando la tua parola che ci salva.  La tua parola entra ogni giorno nei nostri cuori e ci fa più forti nella fede.  Grazie Gesù, tu ti doni sempre a noi, fa che noi possiamo essere dono di amore per gli altri, distaccandoci sempre più dalle cose mondane, obbedendo sempre alla tua volontà. Lode e Gloria a Te, Signore Gesù. Lilly
 
"Trattare la Bibbia come il telefono cellulare: averla sempre con se, tornare indietro quando la dimentichiamo, aprirla diverse volte al giorno". Questo il consiglio rivolto da Papa Francesco ai fedeli riuniti per l'Angelus domenica scorsa. Signore Gesù guida Papa Francesco, sii la sua luce, la sua forza e la sua consolazione, e a noi concedi di ascoltare con docilità di cuore, la sua voce come ascoltiamo la Tua. Giuseppe

 scarica il documento