Epistolario

Mar 2021


AUGURI BUONA PASQUA!!! ...sulle ali dell’AURORA!!!

Questi saranno i segni che accompagneranno quelli che credono
Una notte di Terrore... per gli Egiziani;
una notte di morte... per chi opprime senza pietà;

    niente e nessuno a fatto desistere l’oppressione, nessun segno e nessuna piaga: “Questa è la notte!!!”, incisa per sempre nella storia, è la notte lunga del mondo che si dipinge con l’orrore di chi si sporca le mani con gli affari di un denaro corrotto mentre lascia il povero Lazzaro (Lc 16, 19-31) appoggiato ai piedi dei sacchi di spazzatura dove dentro ci sono i nostri capi firmati ancora nuovi, dove a leccare le ferite sono i nostri cani che portiamo a spasso nel linguaggio di una natura, l’unica che cerca di sopravvivere, per donarci il brivido di scorgere “l’Aurora”.
E’ la notte che corre nel tempo della nostra esistenza,  che si scrive sui testi di un dpcm infangato dagli affari sporchi di un mondo globalizzato che, nell’intento di livellare e resettare ogni cosa, ci ha reso merce di consumo e merce di scambio.
E’ la notte che si dilaga in ogni angolo del mondo, dove la sua traiettoria, tracciata da un sistema bancario di stoccaggio, ci illude di custodire i nostri sacrifici, ma come vampiri succhiano il sangue di chi l’ha buttato per tirarsi avanti per costruire sogni ormai infranti.
Un angelo sterminatore (Es 12,29), corre ancora nella morsa di una malattia di turno che tra il cancro, il covid19... annienta le primizie di quanto abbiamo generato, orrore di morte e tutto ci piomba addosso “Quale profitto viene all'uomo da tutta la sua fatica e dalle preoccupazioni del suo cuore, con cui si affanna sotto il sole? Tutti i suoi giorni non sono che dolori e fastidi penosi; neppure di notte il suo cuore riposa. Anche questo è vanità!” (Qoelet 2, 22-23).
Non cosi per chi è stato asperso dal Sangue dell’Agnello,
“Questi, che sono vestiti di bianco, chi sono e da dove vengono?". Gli risposi: "Signore mio, tu lo sai". E lui: "Sono quelli che vengono dalla grande tribolazione e che hanno lavato le loro vesti, rendendole candide nel sangue dell'Agnello”
(Ap 7,13-14).
...sono coloro che in questa notte non perdono la speranza, e dentro i morsi amari di un buio senza uscita, stringono i pugni e scorgono i raggi di una croce che per sempre e senza incertezza ha tracciato una strada di luce nel mare tempestoso, travolgendo carri e faraoni (Es 13,24-27), e corrono verso l’aurora dove  ad attenderli è Lui l’Agnello immolato e risorto.
“Le sue porte non si chiuderanno mai durante il giorno, perché non vi sarà più notte” (Ap 21,25).
Teniamo forte in noi il tesoro prezioso della Fede!!!
Non ci salva un banca, non ci salva una politica ormai sporca e che ha come suo unico interesse il debito pubblico e il recovery fund…
Guardiamoci, non tutto ciò che luccica è oro, non è Fede il nostro curriculum da capogiro dove vantiamo secoli di chiesa e corredi preziosi di patrimonio religioso; non è Fede il fatto che siamo stati insigniti da ministeri di prestigio, o che ci è stato cambiato il colore nero con quello lussuoso di porpora di pura seta, non è fede la nostra vocina angelica, con le sue note finte, dentro una nota contorta, intenta a nascondere il ruggito del leone delle nostre scelte...
C’È UN MARCHIO DI GARANZIA IN QUESTO MATTINO DI PASQUA:  “Chi crederà e sarà battezzato sarà salvato, ma chi non crederà sarà condannato. Questi saranno i segni che accompagneranno quelli che credono: nel mio nome scacceranno demòni, parleranno lingue nuove, prenderanno in mano serpenti e, se berranno qualche veleno, non recherà loro danno; imporranno le mani ai malati e questi guariranno (Mc 16, 16-18).
...dormendo tranquilli con Gesù sulla barca!!!
...prendendo, in questa attraversata, in mano le tempeste, e non ci metteremo una mascherina solo per non contagiarci del fratello asintomatico ma infetto, che può rovinarmi la vita;
...pronunciando parole nuove che non hanno nulla a che fare con i testi degli striscioni dei no vax;
… igienizzando le mani con la consapevolezza che nessun igienizzante ha il potere di togliere il virus mortale dei nostri affari sporchi delle nostre scelte;
...non ci preoccuperemo se un prete indossi o no la mascherina ma impareremo da “Mimmo” che cadendo incidentalmente l’Eucarestia per terra l’ha mangiata senza pensarci un secondo con la consapevolezza di un immenso amore… altro che virus;
...non manterremo le distanze da chi ci tende la mano, non gli mostreremo un pugno chiuso nell’illuderci di non toccalo… No!!!
GARANZIA DI UNA PASQUA: L’Angelo  della morte passa oltre e noi
“Non avremo paura”!!!

Auguri per una Pasqua vera sulle ali dell’Aurora noi Canteremo:
Tu mi scruti e mi conosci nel segreto del mio cuore mi proteggi e mi accompagni
sulle ali dell’aurora. Io per te son meraviglia tu per me hai scritto i giorni
e nel grembo della terra tu ricami il volto mio (Mi hai fatto meraviglia Gruppo Shekinah).

 
    Badiavecchia 27 Marzo 2021                              P. Mario Salvatore Oliva

 scarica il documento